Grottesco

*
Adesso è tempo mortifero d’inverno
L’estate si è chiusa nella bara
con doppia mandata
resusciterà come lazzaro
tra maggio e un giugno blue elettrico
nell’attesa il dark winter balla gaudio sopra
la cassamortara
e il tempo inglese
è alto e cade sulle nostre teste
sborniate ,povere,anche
dalle feste
come una falce pendente che non
ti lascia scampo
ti butta a secchiate
un acqua gelida e grigia
che viene pria dall’artico
come pioggia
battente
annuncia con voce
ai quattro venti
che l’estate sepolta
e’ ancora dormiente.

(post del mese di febbraio circa)

NB grottesco con profezia: l’estate resusciterà tra maggio e giugno, Ci siamo!

Annunci

Estate

*
mare3__x

°
Ho fatto un sogno questa notte….

mare,spiaggia e ci sei ma…ma e’ come se non ci sei

ho fatto un sogno con il sole bello e c’era il magrebino che urlava cocco bello

ho fatto un sogno e sull’asciugamano c’era la crema quella solare

che voleva stare piu’ sulla tua pelle che aspettare

dal tuo collo fin giu’ dalla schiena fino ai piedi nudi belli

voleva restare

ho fatto un sogno e c’era nell’aria profumo di angurie e tropicana

c’era il sole bello,il mare bello,e la radio accesa suonava

Mi sono svegliato e tutto questo non c’era piu’

c’era il freddo di una mattina invernale che chiamava

la sveglia suonava,il lavoro ti chiama.

La creazione

*
E allora Iddio creò l’uomo,prese della terra che impastò con uno sputacchio “sput”
Adamo pensò “cominciamo bene!”
Poi una volta fatto,gli diede un cazzotto in testa per addormentarlo.Doveva creare Eva dalla sua costola.

nb una volta creati adamo e eva come fece il taglio ai capelli? lunghi,corti,con permanente,colorati? un taglio come dio comanda?

Like

*
C’e’ un frutto a cui non posso dire no e non posso fermarmi a mangiarli e con fatica dico  basta. Ne mangerei mezzo kilo a botta.Sono come le ciliegie per me,uno tira l’altro.

+
+
+
+
+
+
+
+
+
+
+
+
+
+
+
+
I pistacchi tostati e salati

notte buia

*
Stanotte tempo di lampi e tuoni e pioggia violenta,alberi che si muovevano su e giu’ sbattuti dalle raffiche di vento come una danza,una tempesta tropicale notturna,quasi estiva,rumore della natura che ha rovesciato i suoi brontolii e i suoi mal di pancia sopra le nostre teste, pensa se c’erano anche tamburi che suonavano in lontananza qui in piena campagna,la camera da letto illuminata a intermittenza dalla luce dei lampi si faceva a giorno,come scatti di foto con il flash al buio,il chiarore dei lampi illuminavano il tuo viso addormentato e le tue cosce e i tuoi piedi nudi da baciare,e poi buio,una notte spettrale,ci mancava solo una presenza nella stanza,un ectoplasma, e potevamo benissimo stare in un racconto di paura che inizia piu’ o meno cosi: – era una notte buia e tempestosa….”