Nella locanda della sera

*
Nella locanda della sera
c’e’ la musica che risuona
come in ogni balera.
C’e’ la cameriera che fa l’occhiolino
con i piedi nudi gira
e il vino scorre e va via
un bicchiere a tracanna
al bicchiere non si comanda.
Pure l’oste con il pancione
grande grosso e un pò fregnone
con il vocione
canta questa sera
aò se s’addormentamo sul più bello
meglio beve l’acqua del mulinello.
Nella locanda della sera
la luna è alta
e la baldoria è tanta.
Mariolina la cameriera gira gira
con il violino
pure lei canta e suona
nella locanda dell’abbondanza.
Tra il fumo dei sigari
entra Toto la grande stella
tira giù dalla testa il cilindro
e ci scompare tutto dentro.
Tutti quanti ubriachi
con la bocca spalancata
non credevano
alla buffonata
di Toto
appena recitata.
L’ora tarda e il vino in testa
come cocuzze suonate
ripetevano tutti insieme
e’ stato il vino
malandato anche questa volta
ci ha ben fregato.
Nella locanda della sera
ogni sera ce ne una
storia vera o storia falsa
una scappata lì
bisogna
sempre farla.

Annunci

2 pensieri su “Nella locanda della sera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...